Sono sempre gustosi ma in questo periodo dell’anno diventano protagonisti assoluti in cucina. E l’autunno è anche il momento giusto per portare in tavola splendidi risotti. Come quello ai funghi porcini Igp di Borgotaro che Typi vi propone. Si tratta di una ricetta originale realizzata dallo chef Mattia Abussi, 29 anni, di Milano, che lavora presso l’Osteria Zelata (piazza della Chiesa, 13 – Bereguardo, in provincia di Pavia).

Ingredienti per 3 persone:

brodo vegetale

una cipolla di medie dimensioni, una carota e una costa di sedano

240g di riso Carnaroli autentico (Riserva San Massimo)

mezzo bicchiere di vino bianco

150g di funghi porcini Igp di Borgotaro

uno spicchio di aglio

80 g di burro

80 g di parmigiano reggiano

prezzemolo tritato q.b.

20 g di olio extravergine di oliva

sale e pepe q.b

 

Preparazione

  1. Innanzitutto preparate un buon brodo: è indispensabile per la riuscita di questo piatto.
  2. In una casseruola di misura versate un filo di olio extravergine di oliva e fate soffriggere sedano, carota e cipolla. Successivamente coprite il tutto con abbondante acqua precedentemente portata ad ebollizione.
  3. Tritate la cipolla e lo spicchio di aglio il più finemente possibile e preparate un soffritto a fiamma bassa.
  4. Aggiungete il riso e fate tostare i chicchi facendo attenzione a non bruciare il soffritto e il riso.
  5. Una volta che i chicchi di riso risultano ben tostati, sfumate il riso con il vino bianco e fate evaporare completamente.
  6. Coprite poco per volta il riso con il brodo vegetale e continuate la cottura.
  7. In una padella fate rosolare i funghi precedentemente tagliati e conditeli con sale e pepe facendo attenzione a non cuocerli troppo perché finiranno la loro cottura assieme a quella del nostro risotto.
  8. Aggiungete i funghi al riso e continuate ad aggiungere brodo fino a cottura ottimale. Assaggiate ad aggiustate di sapore in base ai propri gusti con sale e pepe.
  9. Togliete il riso dal fuoco e mantecate con burro, parmigiano, olio extravergine di oliva e del prezzemolo precedentemente tritato.