Ingredienti per 4 persone

Per il macco di fave

1 kg di fave secche decorticate
1 cipolla
1 mazzetto di finocchietto di roccia
olio extravergine di oliva

Per i carciofi trifolati

4 carciofi spinosi di Menfi
1 cipolla
timo fresco
olio extravergine di oliva

Per la fonduta di ragusano

500 g di panna fresca non zuccherata
250 g di formaggio ragusano grattugiato
pepe nero

Preparazione

Preparare il macco dopo aver tenuto le fave per una notte in acqua.
Fare rosolare in poco olio una cipolla in una pentola alta, aggiungere le fave, il finocchietto tritato e acqua fino a ricoprire il tutto, aggiustare di sale e fare cuocere per almeno un’ora. Appena sarà tutto pronto, frullare.
Per preparare i carciofi trifolati, tagliare i carciofi e le cipolle a julienne e farli cuocere in padella con un po’ d’olio profumandoli con del timo fresco.
Per preparare la fonduta, mettere in un tegamino a scaldare la panna. Dopo aggiungere il formaggio e cuocere a fuoco basso per 5 minuti, poi frullare.
Per servire, mettere la nostra crema di fave in un piatto fondo, aggiungere i carciofi trifolati e infine la fonduta di ragusano. A scelta, è possibile aggiungere dei cubetti di pane tostati.

Ricetta dello chef Alessandro Ravanà del ristorante il Salmoriglio a Porto Empedocle.
Vino consigliato: DEI PRINCIPI DI SPADAFORA (MORREALE) Chardonnay 2013