Tutti i broccoli sono nutrienti e salutari ma i broccoli di Torbole sembrano avere una marcia in più. Lo afferma uno studio reso noto lo scorso ottobre, che porta la firma dell’Università di Trento e della Fondazione Mach. I ricercatori hanno studiato per un anno campioni di broccoli raccolti in alcune zone di Torbole e Linfano in tre differenti momenti della loro fioritura, tra novembre e febbraio.
Grazie a ricerche molecolari e aromatico-olfattive, i broccoli di Torbole hanno dimostrato di possedere una concentrazione di glucosinolati che, grazie a un enzima, producono principi antitumorali, pari a 500-1000 mg/kg, cioè da due fino o quattro volte in più rispetto ai valori di broccoli di altre zone. Gli studi hanno anche dimostrato la presenza di circa venti aromi riconoscibili e la migliore qualità del prodotto precoce di novembre. La ricerca ha anche stabilito come la cottura a vapore sia la più adatta per preservare le caratteristiche nutrizionali dei broccoli, cinque minuti di durata per le foglie e dieci per il fiore.

Dalla tabella nutrizionale messa a punto dal Crea (Consiglio per la ricerca in agricoltura e l’analisi dell’economia agraria), si evince che il broccolo a testa crudo (Brassica loeracea, cv. botritis caput t culenta) è composto da proteine per il 44%, da lipidi per il 13% e da carboidrati per il 43%. E’ ricco inoltre di vitamina C e minerali, soprattutto potassio, fosforo e calcio. Di seguito, una sintesi della composizione chimica e del valore energetico per 100 gr di parte edibile del broccolo a testa crudo:

COMPOSIZIONE CHIMICA E VALORE ENERGETICO PER 100 g 

Parte edibile (%): 51
Acqua (g): 92
Proteine (g): 3
Lipidi(g): 0.4
Colesterolo (mg): 0
Carboidrati disponibili (g): 3.1
Zuccheri solubili (g): 3.1
Fibra totale (g): 3.1
Energia (kcal): 27
Energia (kJ): 113
Sodio (mg): 12
Potassio (mg): 340
Ferro (mg): 0.8
Calcio (mg): 28
Fosforo (mg): 66
Tiamina (mg): 0.04
Riboflavina (mg): 0.12
Niacina (mg): 1.8
Vitamina A retinolo eq. (µg): 2
Vitamina C (mg): 54