Dalla tradizione gastronomica dell’isola, ecco una ricetta che valorizza i Capperi di Pantelleria Igp unendoli a pochi semplici ingredienti ma che può diventare un pasto completo con l’aggiunta di uova o pesce. La preparazione del piatto è stata curata dallo chef Antonio Di Malta.

Ricetta per 4 persone
4 patate di media grandezza
una cipolla
basilico
8 pomodori
8 olive
40 g di Capperi di Pantelleria Igp al sale marino
origano
olio extravergine di oliva

Preparazione

Bollite le patate, sbucciatele e tagliatele a fette. Aggiungete i pomodori e la cipolla tagliata a rondelle, il basilico a foglie, le olive e i capperi. Condite con l’olio d’oliva, un pizzico di sale e una spruzzata di origano.

Se volete arricchire questo contorno, per farlo diventare un piatto unico, come nella tradizione contadina di Pantelleria, potete aggiungere uova sode tagliate a spicchi, sgombro o tonno sott’olio, qualche foglia di lattuga tenera, cetriolo tagliato a rondelle.

Se si ha l’opportunità di essere a Pantelleria si possono gustare anche i “pisci sciutti”, menole pescate prima di deporre le uova ed essiccate con il sale marino al sole. Fatele scottare leggermente sul fuoco, pulitele delle scaglie e, dopo averle diliscate, aggiungetele all’insalata spezzettate.

Ricetta e foto tratte dal libro: “IN CUCINA CON I CAPPERI” di Rosario Cappadona (edito dall’autore stesso nel 2015)