Ogni sabato, nelle famiglie di Cortereggio, si cuocevano i fagioli in pignatte di terracotta che venivano portate al forno del paese, usato in precedenza per la cottura del pane. I fagioli cotti in questo modo si usavano poi per insaporire altri piatti durante tutta la settimana. Ogni famiglia aveva la propria pignatta, fabbricata dagli artigiani del vicino paese di Castellamonte, noto per la sua tradizione ceramista. La cottura nel forno a legna, rimasto tiepido dopo la cottura del pane, dura circa 12 ore (la tradizione vuole almeno una notte intera).

Ricetta per 4 persone
500 gr di Piattella canavesana di Cortereggio

1 cipolla

1 rametto di rosmarino

1 costina di maiale

1 pezzo piccolo di lardo

1 ‘Quaietta’, cotica arrotolata e speziata

Sale

Preparazione

Mettere tutti gli ingredienti nella pignatta con abbondante acqua salata ed infornare, se possibile, nel forno a legna a fuoco spento o, in ogni caso, a bassa temperatura.