Un secondo piatto è la ricetta firmata dallo chef Giorgio Picco che valorizza il sapore della gallina bianca di Saluzzo usando pochi ingredienti in una preparazione originale e accurata.

Ricetta per una persona
1 petto di gallina bianca di Saluzzo a fette
1 cipolla
6 zucchine chiare
200 ml aceto bianco di vino
400 ml Chardonnay
200 ml acqua
50 gr foglie di salvia pulite
3 spicchi di aglio
Olio di semi q.b.
Sale q.b.
Pepe q.b.

Preparazione

Prima di tutto prendere le cipolle, pulirle e tagliarle a fette sottili nel senso della lunghezza e metterle da parte. Prendere poi le zucchine, pulirle e tagliarle a pezzettoni grossolani e metterle da parte.
Infarinare in ultimo il petto di gallina bianca di Saluzzo.

Mettere sul fuoco un tegame capiente con un filo di olio di semi per friggere. Buttare prima le cipolle con una presa di sale in modo da farle appassire ma non colorare, quando sono pronte metterle da parte.

Nello stesso tegame, senza lavarlo, fare friggere quindi le zucchine in modo che restino croccanti e poi metterle da parte. In ultimo friggere il petto di gallina infarinato e poi metterlo da parte.

Scolare l’olio in eccesso dal tegame usato per friggere, aggiungere un filo di olio extravergine e mettere a soffriggere la salvia tagliata grossolanamente e l’aglio tagliato a fettine sottili; quando iniziano a prendere colore, sfumare con vino bianco, aceto e acqua. Quando riprende il bollore, lasciare sobbollire per qualche minuto, salare pepare e poi spegnere.

Prendere un’albarella e fare degli strati composti da cipolla, zucchine e petto di gallina, fino a finire gli ingredienti preparati; in ultimo versare sopra a tutto il carpione bollente. Lasciar riposare in un luogo fresco per almeno due giorni prima di consumarlo. Servire freddo.

Lo chef Giorgio Picco lavora nell’osteria gastronomia “La Cadrega” (Moncalieri -TO)