E’ un secondo piatto elaborato ma di sicuro effetto quello proposto dalla chef Clelia Carle. Sono tre i passaggi per preparare alla perfezione la ricetta.

Ricetta per 4 persone
una gallina bianca di Saluzzo

due acciughe

100 g di ricotta vaccina Bio

2 uova Bio

½ bicchiere di marsala

½ bicchiere di vino bianco Bio

1 cipolla

2 carote

1 rametto di rosmarino

olio EVO

succo di limone Bio

farina bianca Bio

parmigiano

pan grattato

burro Bio

sale

pepe

1 foglia larga di insalata

Preparazione

Il petto

Togliere il petto dalla gallina e metterlo a marinare in olio EVO e limone per 12 ore in frigorifero; in seguito passarlo nella farina bianca e rosolarlo in padella con olio EVO e continuare la cottura in forno a 160° per 10 minuti. Nella padella dove è stato rosolato il petto aggiungere la marinata, quando riprende a bollire stemperare 2 acciughe e fare raffreddare. Servirà per condire il petto nel piatto.

Tagliare la restante gallina a pezzi e metterla in casseruola con cipolla rosmarino e olio EVO e far rosolare, salare e pepare, sfumare con vino bianco e continuare la cottura per circa 1 ora e 1/2.

 

La terrina.

 

Disossare la gallina, prendere le frattaglie, aggiungere la ricotta, del marsala, parmigiano e 2 uova; omogenizzare e trasferire il tutto in uno stampo precedentemente imburrato e passato con il pane pesto e cuocere in forno a 160° gradi per circa 45 minuti.

 

L’insalata.

 

Prendere la gallina disossata e appoggiarla su una foglia di insalata, guarnirla con carote cotte a vapore e condirla con un po’ di salsa di cottura; aggiungere nel piatto una fettina di terrina e tre fettine di petto condito con la marinata di acciughe e servire.

 

La chef Clelia Carle lavora nel ristorante “Alpino” (frazione Calcinere 40, 12034 Paesana – CN)