Un piatto delicato e facile da preparare in un’ora ma con un giorno di anticipo. Questa la proposta dello chef Alessio Risso per stupire gli ospiti.

Ricetta per 6 persone
6 Tinche Gobba Dorate del Pianalto di Poirino Dop
30 foglie di salvia
Una bottiglia di vino bianco secco
3 spicchi di aglio
Una cipolla bianca
Un bicchiere di aceto di barbera
Farina bianca
Pangrattato
Olio d’oliva
Sale q.b.

Preparazione

1) Sminuzzare le foglie di salvia e poi tritarle con la cipolla bianca e i tre spicchi di aglio. Rosolare con olio di oliva e poi aggiungere il vino e l’aceto.
2) Cuocere a fuoco vivo per 5 minuti per far evaporare, poi abbassare al minimo e cuocere ancora per 15 minuti. Lasciare raffreddare con il coperchio per un’ora. Filtrare il liquido.
3) Impanare ogni tinca (si può usare anche la trota) con farina bianca e pangrattato. Cuocere in abbondante e bollente olio d’oliva. Lasciare raffreddare su carta assorbente. Aggiungere il liquido del carpione raffreddato e lasciare un giorno in frigorifero in infusione prima di servire.

Lo chef Alessio Risso è proprietario insieme a Gino e ad Anna Risso del ristorante ‘Enoteca caffè Roma’ (Piazza Umberto I – Costigliole d’Asti).