18 ottobre 2018

Seguici su:

Pesaro dedica a Rossini il Festival della Cucina

MARCHE

Pesaro dedica a Rossini il Festival della Cucina

È dedicata a Gioacchino Rossini la diciottesima edizione del Festival della Cucina di Pesaro dal 14 al 17 giugno. A 150 anni dalla sua scomparsa Pesaro ricorda il grande compositore che è stato raffinato ed esigente gourmet: Rossini si faceva spedire gorgonzola, panettone, mortadella, zampone, tartufi e maccheroni dai singoli territori di provenienza. Inoltre creava curiosi abbinamenti di vini e piatti: il Madera sui salumi, il Bordeaux sul fritto, il Reno sul pasticcio freddo, l’Alicante e la Lacrima su frutta e formaggio, lo Champagne sull’arrosto. Pertanto le più grandi bolle italiane, unite a quelle francesi tanto amate dal compositore e le realtà del vino marchigiane saranno protagoniste assolute dell’evento, in una panoramica il più possibile esaustiva.
Un gruppo di chef stellati realizzeranno cene esclusive all’ultimo piano di Casa Rossini ispirandosi a ricette rossiniane: Tournedos alla Rossini, ai famosi “Spaghetti alla Scala”, con tartufo bianco della vicina Acqualagna, oppure i noti “Cannelloni alla Rossini”, senza dimenticare uno dei dolci più cari a Rossini, che il compositore stesso amava definire come “Péché de vieillesse” (“Peccato di gola”), il “Gioachino”, un delizioso cioccolatino di squisita pasticceria, a base di gianduia e tartufo, con una spolverata d’oro e l’iniziale del famoso compositore Gioachino Rossini: una creazione delicata che si rifà ai gusti e alle ricette del famoso compositore. Durante la giornata di domenica 17 giugno sarà consegnato il Premio Nazionale Galvanina  alla Cultura, al Giornalismo, alla Cucina, all’Imprenditoria e al Premio del Cuore, si aggiungerà il premio Miglior Produttore vino.
Il Festival della Cucina Italiana è uno degli eventi più rilevanti in Italia. Una delle sue caratteristiche è quella di essere itinerante: negli anni passati è stato ospitato nel Museo della Marineria di Cesenatico, nella città del Tartufo Bianco Pregiato di Pergola, all’Isola d’Elba, a Londra, a Piobbico, a San Benedetto del Tronto, a San Patrignano, a Rimini e a Bologna. Il Festival è coordinato da La Madia Travelfood, storicamente la prima rivista per la ristorazione, l’accoglienza e l’enogastronomia di qualità in Italia, l’unica ad essere distribuita alla ristorazione italiana in Gran Bretagna, oggi inserita nel contesto di Cose Belle d’Italia www.cosebelleditalia.com.
 
Foto tratta dalla pagina Facebook Festival della Cucina Italiana