18 Settembre 2018 - 22:00 . TOSCANA . VINO

BIWA, Sassicaia miglior vino italiano

Il Sassicaia 2015 di Tenuta San Guido è il miglior vino italiano. Il podio del BIWA (Best Italian Wine Awards) è completato dal Barbaresco Asili Vecchie Viti 2012 di Roagna e dal Brunello di Montalcino Tenuta Nuova 2013 di Casanova di Neri. Il BIWA premia le migliori 50 etichette italiane: la classifica, nata nel 2012 da un’idea di Luca Gardini e Andrea Grignaffini, negli anni ha saputo dare grande visibilità alle eccellenze vinicole del Paese sul panorama internazionale. Scorrendo la graduatoria si nota come il Piemonte sia la regione maggiormente rappresentata con 16 vini su 50, mentre l’Alto Adige piazza 4 etichette nella lista di cui 3 nelle prime dieci posizioni.

LA CLASSIFICA COMPLETA

1 – Sassicaia 2015, Tenuta San Guido

2 – Barbaresco Asili Vecchie Viti 2012, Roagna

3 – Tenuta Nuova 2013, Azienda Agricola Casanova di Neri

4 – Sauvignon The Wine Collection 2015, Cantina Produttori San Michele Appiano

5 – Vin Santo di Vigoleno 2008, Azienda Agricola Lusignani Alberto

6 – Quinque – Cuvée 5 Vendemmie, Azienda Agricola Uberti

7 – Vacchio Samperi perpetuo/solera, Marco De Bartoli

8 – Vigna dell’Impero 2015, Tenuta Sette Ponti

9 – Private Cuvée Andreas Huber 2016, Pacher Hof

10 – Troy Chardonnay Riserva 2015, Cantina Tramin

11 – Trebbiano d’Abruzzo 2014, Azienda Agricola Valentini

12 – Donna Franca, Florio

13 – Grattamacco Rosso 2015, Grattamacco

14 – Gavi Docg del Comune di Gavi Vecchia Annata 2009, Broglia

15 – Hérzu 2016, Ettore Germano

16 – Sfursat 5 Stelle 2015, Nino Negri

17 – Barolo Riserva 1752 Cannubi 2010, Damilano

18 – Langhe Riesling 2016, Ca’ del Baio

19 – Brunello di Montalcino Madonna delle Grazie 2013, Il Marroneto

20 – Monprivato 2013, Giuseppe Mascarello

21 – Collezione esclusiva 2007 Giovanni Cavalleri 2007, Gian Paolo e Giovanni Cavalleri

22 – Vigna 1922 2015, Torre San Martino

23 – Barolo Docg 2014 Cerretta, Schiavenza

24 – Galatrona 2016, Petrolo

25 – Barolo Monvigliero 2014, Alessandria Fratelli

26 – Annamaria Clementi 2008, Ca’ del Bosco

27 – Furore Bianco Fiorduva 2016, Marisa Cuomo

28 – Barolo Rocche di Castiglione 2014, Vietti

29 – Donna Daria 2015, Conte Emo Capodilista La Montecchia

30 – Contrada Salvarenza – Vecchie Vigne 2015, Azienda Agricola Gini

31 – Cerequio 2013, Michele Chiarlo

32 – Barolo Cannubi 2014, Azienda Agricola Brezzi

33 – Barolo Vigna Elena Riserva 2012, Elvio Cogno

34 – Asinone 2015, Poliziano

35 – Sincaru 2015, Surrau

36 – Contrada Sciaranuova 2016, Vini Franchetti Passopisciaro

37 – Terlaner Primo Grande Cuvée 2015, Cantina Terlano

38 – A’ Puddara Etna Bianco Doc 2016, Tenuta di Fessina

39 – Vitovska 2016, Azienda Agricola Zidarich

40 – Mossone 2016, Azienda Santa Barbara

41 – Camp Gros Riserva Martinenga 2013, Tenute Cisa Asinari dei Marchesi di Gresy

42 – Lupi e Sirene 2013, Podere Le Ripi

43 – Belpoggio Brunello di Montalcino 2013, Belpoggio

44 – Barolo Liste Docg 2013, Giacomo Borgogno

45 – Ornato Barolo Docg 2014, Pio Cesare

46 – Franciacorta Cabochon Rosé Brut Riserva 2008, Monte Rossa

47 – Terre Alte 2016, Livio Felluga

48 – Vecchie Vigne 2016, Umami Ronchi

49 – Barbaresco Rabajà 2014, Rabajà

50 – San Paolo 2016, Pievalta