28 Giugno 2018 - 20:01 . ITALIA . ATTUALITÀ

Food Industry Monitor, il cibo cresce e supera il Pil

È stato presentato nei giorni scorsi a Pollenzo il Food Industry Monitor 2018 elaborato dall’Università degli Studi di Scienze Gastronomiche di Pollenzo (Unisg) con il sostegno di Gruppo Banca del Ceresio. Sono stati analizzate le performance di 815 aziende per un fatturato aggregato di circa 61 miliardi di euro rappresentative del 71% delle società di capitali operanti nel settore Food italiano. L’analisi è stata sviluppata prendendo in esame 15 comparti, per ciascuno dei quali è stato selezionato un campione rappresentativo di aziende di medie e grandi dimensioni che hanno sede e operano in Italia. I comparti analizzati sono: acqua, birra, caffè, conserve, distillati, dolci, farine, food equipment, latte e derivati, olio, packaging, pasta, salumeria, surgelati e vino.

L’alimentare è il settore traino dell’Italia e cresce con un tasso di variazione che supera il doppio (+3,6%) del Pil italiano (+1,5%). Restano notevoli differenze tra i comparti e le migliori performance di crescita se le aggiudicano i settori del caffè, food equipment (macchine ed attrezzature per la produzione alimentare), distillati e vino. Lo studio focalizza l’analisi su un periodo di 8 anni (2009-2016) e analizza l’evoluzione delle performance dei singoli comparti e dell’intero settore food in relazione all’evoluzione dei principali settori dell’economia italiana.