20 Settembre 2018 - 10:03 . LOMBARDIA . CUCINA

Identità Golose, Milano apre una finestra sul mondo

Una serata dedicata “La Grande Milano” ha inaugurato le attività di “Identità Golose Milano“, l’hub internazionale della gastronomia: un progetto firmato da Paolo Marchi e Claudio Ceroni, ospitato nel capoluogo meneghino all’interno degli spazi che un tempo ospitavano la Fondazione Feltrinelli. Ai fornelli si alterneranno i nomi più importanti della cucina italiana e mondiale: all’inaugurazione hanno partecipato Cracco, Oldani, Guida, Sadler, Aprea, Negrini e Pisani. Ieri c’è stata una serata dedicata a “La Grande Italia” e i protagonisti sono stati i fratelli Cerea, Romito, Uliassi, Feolde, Esposito e Bowerman. Oggi si prosegue con l’apertura al pubblico: “Mondo in Italia” con Perdomo, Charquero, Leveille e Bob.

Secondo le intenzioni degli ideatori, Identità Golose Milano vuole diventare un centro polifunzionale per eventi gastronomici e culturali, con ristorante quotidianamente aperto al pubblico, a pranzo e cena, spazio didattico e area formativa, per amatori e professionisti. Un format nuovo che raccoglie l’eredità di Expo 2015, quando proprio a Identità Golose fu affidata l’organizzazione di uno spazio ristorativo fondato sul principio della rotazione tra chef in arrivo da tutto il mondo per partecipare alla celebrazione della cucina d’autore.