I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra.

Calabria Prodotti

Caciocavallo di Ciminà

Latticini e formaggi, Latticini e formaggi

Presidio Slow Food

Descrizione

Carta d’Identità
Il Caciocavallo di Ciminà Presidio Slow Food è il caciocavallo calabrese per eccellenza. Il caciocavallo di Ciminà si produce con latte di mucca e capra e si fa a due testine. E’ un formaggio piccolo, allungato, caso unico nel panorama caseario anche se si produce nella sua forma classica ovoidale. La crosta è dura, rugosa, di colore bianco avorio o paglierino. La pasta è morbida e bianca se il formaggio è fresco o di breve stagionatura; oppure semidura, di colore avorio o paglierino se maggiormente stagionato.

La Storia
Il caciocavallo si produce in questa zona da tempi immemorabili. Il nome deriva dal fatto che viene posto a cavallo di una pertica. Le famiglie del luogo ricordano quando veniva prodotto dai padri e dai nonni, memorie che determinano le tradizioni popolari contadine. Ciminà, invece, deriva dal greco “kyminà”, cioè il luogo dove abbonda il cumino selvatico, o “ciminaia”.

L'Area
Il caciocavallo viene prodotto nel comune di Ciminà, Antonimina, e parte del territorio dei comuni di Platì, Ardore e Sant’Ilario dello Jonio.

La Stagionalità
Il Caciocavallo di Ciminà deve essere tenuto almeno un mese in cantina o in un ambiente fresco e aerato. Può essere consumato anche dopo pochi giorni. Il Caciocavallo di Ciminà Presidio Slow Food viene prodotto tutto l’anno.

Preparazione e Abbinamenti
Il Caciocavallo di Ciminà si esalta se viene mangiato con il pane o con verdure di stagione. E’ un formaggio che si consuma di solito fresco, se non freschissimo, entro pochi giorni dalla produzione, destinandolo per lo più alla griglia. Predilige vini rossi d’annata come il Cirò rosso o un Aglianico del Vulture.

Dove viene prodotto
Potrebbe interessarti

Fava di Ustica - PSF

Un alimento semplice e genuino, coltivato nel rispetto della tradizione e dell’ambiente. Consumata sia cruda che cotta, sprigiona un sapore di Primavera, pieno e fresco.

Pasta di Gragnano - IGP

La pasta più apprezzata dagli chef italiani e stranieri, la Pasta di Gragnano IGP, ha formati diversi, tutti tipici, frutto della fantasia dei pastai gragnanesi.

Cipolla Rossa di Acquaviva - PSF

La Cipolla Rossa di Acquaviva si distingue dalle altre tipologie per il suo sapore particolarmente dolce, per la sua tipica forma appiattita e per la sua colorazione.