I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra.

Liguria Prodotti

Carciofo di Perinaldo

Ortofrutticoli e cereali, Ortaggi e conserve vegetali

Presidio Slow Food

Descrizione

Carta d’Identità
Il Carciofo di Perinaldo Presidio Slow Food ha il capolino violetto, non presenta spine ed è molto tenero. Al suo interno non presenta la classica “barba”, cresce tra i 400 e i 600 metri di altitudine e soprattutto resiste bene alle rigide temperature invernali.

La Storia
L’eccellente carciofo sembra sia importato dalla vicina Provenza e acclimatatosi egregiamente in questa zona.  Si tratta del “violet” francese introdotto, secondo la leggenda, dallo stesso Napoleone Bonaparte. Pare che durante la Campagna d’Italia del 1796, dopo una sosta presso una nobile famiglia di Perinaldo, appreso che in zona non si conoscevano gli ottimi carciofi violetti coltivati nella vicina Provenza, Napoleone abbia fatto dono – successivamente - di alcuni piantine ai perinaldesi.  

L’Area
Viene coltivato nel comune di Perinaldo in provincia di Imperia.

La Stagionalità
I Carciofi di Perinaldo si raccolgono tra maggio e giugno. 

Preparazione e abbinamenti
Questo carciofo è il protagonista assoluto di alcune ricette tradizionali locali come le frittatine, al forno con parmigiano e funghi, o in semplici frittelle con aglio e prezzemolo.

Dove viene prodotto
Potrebbe interessarti

Fava di Ustica - PSF

Un alimento semplice e genuino, coltivato nel rispetto della tradizione e dell’ambiente. Consumata sia cruda che cotta, sprigiona un sapore di Primavera, pieno e fresco.

Pasta di Gragnano - IGP

La pasta più apprezzata dagli chef italiani e stranieri, la Pasta di Gragnano IGP, ha formati diversi, tutti tipici, frutto della fantasia dei pastai gragnanesi.

Cipolla Rossa di Acquaviva - PSF

La Cipolla Rossa di Acquaviva si distingue dalle altre tipologie per il suo sapore particolarmente dolce, per la sua tipica forma appiattita e per la sua colorazione.