I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra.

Lazio Prodotti

Carciofo Romanesco del Lazio

Ortofrutticoli e cereali, Ortofrutticoli e cereali

IGP

Descrizione

Carta d’Identità
Il Carciofo Romanesco IGP presenta caratteristiche uniche, come uniche sono le sue proprietà organolettiche rispetto ad altre varietà dello stesso ortaggio. Infatti è senza spine e privo di peluria interna, i capolini hanno forma sferica e compatta con caratteristico foro all’apice. 

La Storia
Coltivato fin dall’antichità per lo più negli orti domestici, il carciofo arriva nei mercati subito dopo la prima Guerra Mondiale e rappresenta uno degli ortaggi tipici della gastronomia e dell’alimentazione delle regioni centro meridionali italiane. Le notizie certe della sua coltivazione nella zona di Napoli risalgono al XV secolo dove fu introdotto da Filippo Strozzi; successivamente si diffuse anche in Toscana e in altre regioni. Nel 2002 è stata riconosciuta indicazione geografica protetta.

L'Area
Il Carciofo Romanesco del Lazio IGP ricade nei comuni di Montalto di Castro, Canino, Tarquinia, in provincia di Viterbo; Allumiere, Tolfa, Civitavecchia, Santa Marinella, Campagnano, Cerveteri, Ladispoli, Fiumicino, Roma, Lariano, in provincia di Roma; Sezze, Priverno, Sermoneta, Pontinia, in provincia di Latina.

La Stagionalità
La raccolta del carciofo romanesco inizia a gennaio fino a maggio.

Preparazione e abbinamenti
E’ uno dei prodotti più utilizzati nella cucina romana. Famose le ricette dei Carciofi alla giudia, Carciofi alla romana, carciofi alla matticella, coratella d’abbacchio con i carciofi, frittata con i carciofi. Si sposa ottimamente con un buon bicchiere di rosso DOC dei Castelli Romani.

Dove viene prodotto
Potrebbe interessarti

Fava di Ustica - PSF

Un alimento semplice e genuino, coltivato nel rispetto della tradizione e dell’ambiente. Consumata sia cruda che cotta, sprigiona un sapore di Primavera, pieno e fresco.

Pasta di Gragnano - IGP

La pasta più apprezzata dagli chef italiani e stranieri, la Pasta di Gragnano IGP, ha formati diversi, tutti tipici, frutto della fantasia dei pastai gragnanesi.

Cipolla Rossa di Acquaviva - PSF

La Cipolla Rossa di Acquaviva si distingue dalle altre tipologie per il suo sapore particolarmente dolce, per la sua tipica forma appiattita e per la sua colorazione.