I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra.

Marche Prodotti

Mele Rosa dei Monti Sibillini

Ortofrutticoli e cereali, Frutta e derivati

Presidio Slow Food

Descrizione

Carta d’Identità
Le Mele Rosa dei Monti Sibillini sono mele composte da una polpa acidula e zuccherina e dal profumo intenso ed aromatico. Esistono otto ecotipi di Mele appartenenti a tre gruppi che si differenziano per caratteristiche fisiche: le prime sono verdi con striature chiare e polpa soda e croccante, le seconde sono gialle e dalla polpa tenera e le terze sono verdi, sode e con striature rosse.

La Storia
Le Mele Rosa dei Monti Sibillini sono un’antica coltivazione da sempre nelle Marche, in particolare tra i 450 e i 900 metri di altitudine: dalle aree pedecollinari fino alle valli appenniniche e ai versanti dei Monti Sibillini.
Un tempo le mele rosa erano preziose e ricercate soprattutto perché anche se  raccolte nella prima decade di ottobre, si conservano perfettamente fino ad Aprile. 

L’Area
La zona di produzione è quella di alcuni comuni delle province di Fermo ed Ascoli Piceno: Amandola, Comunanza, Force, Montedinove, Montefalcone Appennino, Montefortino, Montelparo, Montemonaco, Rotella, Santa Vittoria in Matenano, Smerillo 

La Stagionalità
La raccolta delle Mele inizia dalla fine di agosto e termina alla fine di ottobre. Le Mele Rosa dei Monti Sibillini possono essere consumate fino alla primavera successiva.

Preparazione e abbinamenti
La polpa acidula e zuccherina delle Mele Rosa dei Monti Sibillini le rende perfette sia per la degustazione del solo frutto, sia per la preparazione di torte e dolci.

Dove viene prodotto
Potrebbe interessarti

Parmigiano Reggiano - DOP

Partner ideale di una straordinaria gamma di abbinamenti gastronomici, il Reggiano è un formaggio che racchiude in sé una storia lunga nove secoli.

Pistacchio Verde di Bronte - Presidio Slow Food

Definito “l’Oro Verde della Sicilia”, il Pistacchio di Bronte è celebre per il suo aroma e per le sue qualità organolettiche che lo rendono il principe della gastronomia di alta classe.

Prosciutto di San Daniele - DOP

Il celebre prosciutto stagionato dalla carne tenera e compatta e dal gusto dolce e deciso che da secoli rappresenta un’eccellenza dell’enogastronomia friulana.