I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra.

Sicilia Prodotti

Melone cartucciaru di Paceco

Ortofrutticoli e cereali, Ortaggi e conserve vegetali

Presidio Slow Food

Descrizione

Carta d’Identità
Il Melone Cartucciaru di Paceco Presidio Slow Food si caratterizza per la forma allungata, con l’estremità un poco ricurva, buccia liscia e gialla, polpa bianca e succosa.

La Storia
Risale al I secolo a.C. il “corno dell'abbondanza”, rinvenuto ad Alessandria d'Egitto, che ritrae quello che con ogni probabilità è un melone d'inverno. E non bisogna attendere molto per collocare in Sicilia la coltivazione di questa varietà di meloni. Si può, dunque, affermare con una certa sicurezza che quella del melone rappresenta una delle più antiche coltivazioni dell'agricoltura trapanese. Oggi Il Presidio vuole salvaguardare una delle tradizioni agricole più autentiche del trapanese.

L'Area
Il melone viene raccolto nel comune di Paceco e parte del comune di Trapani.

La Stagionalità
Il Melone Cartucciaru di Paceco Presidio Slow Food si raccoglie a partire da giugno fino ad agosto.

Preparazione e Abbinamenti
Se conservato bene il melone cartucciaru si conserva anche per tre mesi diventando dolce e gustoso fino a Natale. Il suo sapore dolce rende questo melone ottimo consumato al naturale, come frutto da tavola. E' inoltre, un ingrediente particolarmente apprezzato per la preparazione di gelati rinfrescanti oltre che delle celebri granite siciliane.

Dove viene prodotto
Potrebbe interessarti

Fava di Ustica - PSF

Un alimento semplice e genuino, coltivato nel rispetto della tradizione e dell’ambiente. Consumata sia cruda che cotta, sprigiona un sapore di Primavera, pieno e fresco.

Pasta di Gragnano - IGP

La pasta più apprezzata dagli chef italiani e stranieri, la Pasta di Gragnano IGP, ha formati diversi, tutti tipici, frutto della fantasia dei pastai gragnanesi.

Cipolla Rossa di Acquaviva - PSF

La Cipolla Rossa di Acquaviva si distingue dalle altre tipologie per il suo sapore particolarmente dolce, per la sua tipica forma appiattita e per la sua colorazione.