I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra.

Lombardia Prodotti

Melone Mantovano

Ortofrutticoli e cereali

IGP

Descrizione

Carta d’Identità
Il melone mantovano ha un peso medio di 1-1,5 Kg, ha un sapore dolce un profumo intenso. La buccia è di colore giallo paglierino e può essere retata o liscia. La polpa è di colore arancione, è ricco di vitamina C ed ha un elevato grado zuccherino.

La Storia
Il melone originario dell’Asia si diffonde inizialmente in India e in Cina e solo in seguito nel bacino del Mediterraneo. Grazie ad alcuni dipinti rinvenuti ad Ercolano sappiamo che l’introduzione della coltura dei meloni nel nostro Paese risale all’età cristiana. Il primo autore classico che menziona questo frutto è Plinio il Vecchio, che narra di quanto il melone sia gradito all’imperatore Tiberio.
In Italia la coltivazione del melone si diffonde dopo il 1500 nelle corti dei signori. Anche il duca Francesco Gonzaga apprezza i meloni, lo dimostra una lettera del 3 agosto 1548 con cui il podestà Felice Fiera si assicura le grazie del duca offrendogli quattro buonissimi meloni dalla forma tondo-ovale con colore giallo e striature verdi.

L’Area
Nella provincia di Mantova la zona di produzione comprende l’intero territorio amministrativo dei Comuni di Borgoforte, Carbonara sul Po, Castellucchio, Ceresara, Commessaggio, Dosolo, Felonica, Gazoldo degli Ippoliti, Gazzuolo, Goito, Magnacavallo, Marcaria Piubega, Poggio Rusco, Pomponesco, Redondesco, Rivarolo Mantovano, Rodigo, Sabbioneta, San Martino dall'Argine, Sermide e Viadana.
Nella provincia di Cremona la zona di produzione comprende i seguenti Comuni: Casalmaggiore, Casteldidone, Gussola, Martignana di Po, Rivarolo del Re ed Uniti, San Giovanni in Croce, Solarolo Rainerio e Spineda.

La Stagionalità
La produzione viene effettuata sia in serre-tunnel e tunnellini sia in pieno campo, in modo da permettere un periodo di raccolta assai ampio, che spazia dalla seconda decade di maggio per arrivare anche all’inizio di novembre, a seconda delle condizioni climatiche più o meno favorevoli.

Preparazione e abbinamenti
Il Melone Mantovano può essere incluso in ricette di antipasti, primi, secondi, dolci e bevande: gli abbinamenti possibili sono quindi moltissimi.
Un abbinamento consigliato è quello con prosciutto e fichi, un piatto fresco e genuino.

Dove viene prodotto
Potrebbe interessarti

Fava di Ustica - PSF

Un alimento semplice e genuino, coltivato nel rispetto della tradizione e dell’ambiente. Consumata sia cruda che cotta, sprigiona un sapore di Primavera, pieno e fresco.

Pasta di Gragnano - IGP

La pasta più apprezzata dagli chef italiani e stranieri, la Pasta di Gragnano IGP, ha formati diversi, tutti tipici, frutto della fantasia dei pastai gragnanesi.

Cipolla Rossa di Acquaviva - PSF

La Cipolla Rossa di Acquaviva si distingue dalle altre tipologie per il suo sapore particolarmente dolce, per la sua tipica forma appiattita e per la sua colorazione.