I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra.

Veneto Prodotti

Miele delle Dolomiti Bellunesi

Altri prodotti, Altri prodotti di origine animale

DOP

Descrizione

Carta d’Identità
Le varietà del Miele delle Dolomiti Bellunesi DOP sono tante. A seconda della fioritura periodica nell’area produttiva si distinguono le tipologie: Millefiori, Acacia, Tiglio, Castagno, Rododendro e Tarassaco. Le caratteristiche specifiche dipendono dalla varietà di miele, e più precisamente del tipo di fiore da cui è stato ottenuto il nettare.

La Storia
Le prime fonti accertate sulla produzione del Miele delle Dolomiti Bellunesi risalgono al Cinquecento. In uno scritto del 1712, in particolare, vengono menzionate per la prima volta le diverse varietà di miele prodotto nella zona di Belluno: “di fiore d’alta alpe”, “di brugo” e “dè bosco misto”. L’importanza del Miele delle Dolomiti Bellunesi è riuscita ad espandersi sempre di più nel corso degli anni, tanto che nel 1980 venne creato il primo, originario marchio, che prendeva il nome di “Apidolomiti”, adottando la versione attuale solo nel 2010, in seguito al riconoscimento della Denominazione di Origine Protetta.

L'Area
Il Miele delle Dolomiti Bellunesi DOP viene prodotto nella provincia di Belluno.

La Stagionalità
Il Miele delle Dolomiti Bellunesi è reperibile tutto l'anno, anche se la sua produzione varia a seconda della fioritura nelle zone montane del Bellunese.

Preparazione e Abbinamenti
Il Miele delle Dolomiti Bellunesi trova il suo abbinamento perfetto con i formaggi freschi e stagionati. L’abbinamento migliore è con i formaggi dal gusto deciso: da assaggiare ad esempio il miele di castagno con il Morlacco del Grappa e il miele d’acacia o millefiori con un buon formaggio Piave DOP.

Dove viene prodotto
Potrebbe interessarti

Fava di Ustica - PSF

Un alimento semplice e genuino, coltivato nel rispetto della tradizione e dell’ambiente. Consumata sia cruda che cotta, sprigiona un sapore di Primavera, pieno e fresco.

Pasta di Gragnano - IGP

La pasta più apprezzata dagli chef italiani e stranieri, la Pasta di Gragnano IGP, ha formati diversi, tutti tipici, frutto della fantasia dei pastai gragnanesi.

Cipolla Rossa di Acquaviva - PSF

La Cipolla Rossa di Acquaviva si distingue dalle altre tipologie per il suo sapore particolarmente dolce, per la sua tipica forma appiattita e per la sua colorazione.