I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra.

Campania Prodotti

Pasta di Gragnano

Pane, pasta e dolci, Paste alimentari

IGP

Descrizione

Carta d’Identità
La Pasta di Gragnano IGP ha formati diversi, tutti tipici, frutto della fantasia dei pastai gragnanesi.
Sotto il profilo delle caratteristiche fisiche, la Pasta di Gragnano ha un aspetto esterno omogeneo, senza macchie, tagli, fessure o bolle d’aria. La sezione di frattura della pasta è vitrea e il suo colore è giallo paglierino. Alla cottura ha una consistenza soda ed elastica al contempo con una buona tenuta di cottura tale da garantirle uniformità e assenza di collosità. Le proprietà organolettiche della Pasta di Gragnano le conferiscono un sapore sapido con gusto deciso di grano duro e mantiene l’odore del grano maturo pronto per la raccolta. La pasta più apprezzata dagli chef italiani e stranieri per le sue caratteristiche distintive ha ottenuto il prestigioso riconoscimento di qualità IGP dall’unione europea.

La Storia
La tradizione della pastificazione a Gragnano, cittadina a una trentina di chilometri da Napoli, risale al tempo dei Romani. Già in quel periodo, nel territorio gragnanese, si macinava il grano proveniente dalle colonie romane in mulini azionati dalle acque del torrente Vernotico. A seguito della carestia che colpì il Regno di Napoli all’inizio del secolo, assunse una grande importanza, anche grazie all’invenzione dello strumento che ne facilitava la produzione: la trafila. A questa produzione si dedicarono in particolare gli abitanti di Gragnano e di Napoli, località il cui microclima era ideale per questa produzione. Via Roma, la strada della pasta di Gragnano, fu rimodellata per favorire la sua esposizione al sole, diventando così una sorta di essiccatoio naturale per la pasta. L’eccellenza di questa produzione fu premiata: il 12 luglio del 1845 il re Ferdinando II di Borbone concesse ai fabbricanti gragnanesi il privilegio di fornire la corte di tutte le paste lunghe. È da allora che Gragnano divenne la Città dei Maccheroni.

L’Area
Gragnano è un comune della provincia di Napoli in Campania, conosciuta a livello europeo e nel mondo come la Città della Pasta. In Italia è infatti la città che produce ed esporta la maggior quantità di pasta, soprattutto maccheroni. L’acqua meno calcarea e il clima perfetto per l’essiccazione naturale è uno dei molti motivi che conferiscono alla Pasta di Gragnano le sue grandi qualità.

La Stagionalità
Essendo una pasta secca, la Pasta di Gragnano IGP è disponibile tutto l’anno.

Preparazione e Abbinamenti
La Pasta di Gragnano ha un sapore così tipico e caratteristico da esaltare ogni tipo di sapore, dalla carne al pesce e persino le verdure. La sua eccellente consistenza e le sue qualità di cottura fanno sì che la pastasciutta “in bianco” conservi comunque proprie caratteristiche e un sapore tipico e gustoso.

Dove viene prodotto
Potrebbe interessarti

Fava di Ustica - PSF

Un alimento semplice e genuino, coltivato nel rispetto della tradizione e dell’ambiente. Consumata sia cruda che cotta, sprigiona un sapore di Primavera, pieno e fresco.

Pasta di Gragnano - IGP

La pasta più apprezzata dagli chef italiani e stranieri, la Pasta di Gragnano IGP, ha formati diversi, tutti tipici, frutto della fantasia dei pastai gragnanesi.

Cipolla Rossa di Acquaviva - PSF

La Cipolla Rossa di Acquaviva si distingue dalle altre tipologie per il suo sapore particolarmente dolce, per la sua tipica forma appiattita e per la sua colorazione.