I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra.

Piemonte Prodotti

Tinca di Ceresole d’Alba

Pesci e conserve ittiche, Pesce e derivati

Presidio Slow Food

Descrizione

Carta d’Identità
Parente di carpa, barbo, cavedano e arborella, la tinca dalla forma gibbosa e dalla livrea dorata – detta appunto «gobba dorata» – la Tinca di Ceresole d'Alba è allevata negli stagni del Pianalto di Poirino. 

La Storia
Ai confini tra le province di Torino, Cuneo e Asti, esistevano numerosi laghetti artificiali già dal XIII secolo. In passato in queste zone ogni famiglia contadina aveva una peschera o una tampa (così si chiamano nel dialetto locale gli stagni adibiti ad abbeveratoio per gli animali o a serbatoio per l’irrigazione) e vi teneva le tinche per il proprio fabbisogno. La pesca si pratica nei mesi più caldi: in passato coincideva con il periodo della mietitura del grano, ma oggi le tinche si «raccolgono» da aprile a ottobre, ad almeno un anno dalla nascita.

L’Area
La Tinca è allevata negli stagni del Pianalto di Poirino, nel comune di Ceresole D’Alba, in provincia di Cuneo.

La Stagionalità
La Tinca si pesca da aprile a ottobre, il prodotto surgelato è disponibile tutto l'anno.

Preparazione e abbinamenti
La ricetta tradizionale è quella che le vuole fritte e poi marinate in un’emulsione di aceto, vino bianco ed erbe aromatiche: è il classico carpione piemontese. Ma meglio ancora ne scoprirete la finezza se le gusterete infarinate e fritte in olio bollente. 

Dove viene prodotto
Potrebbe interessarti

Fava di Ustica - PSF

Un alimento semplice e genuino, coltivato nel rispetto della tradizione e dell’ambiente. Consumata sia cruda che cotta, sprigiona un sapore di Primavera, pieno e fresco.

Pasta di Gragnano - IGP

La pasta più apprezzata dagli chef italiani e stranieri, la Pasta di Gragnano IGP, ha formati diversi, tutti tipici, frutto della fantasia dei pastai gragnanesi.

Cipolla Rossa di Acquaviva - PSF

La Cipolla Rossa di Acquaviva si distingue dalle altre tipologie per il suo sapore particolarmente dolce, per la sua tipica forma appiattita e per la sua colorazione.