I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra.

Trentino - Alto Adige Prodotti

Trentingrana di alpeggio

Latticini e formaggi,

Presidio Slow Food

Descrizione

Carta d’Identità
Il Trentingrana di Alpeggio è un formaggio trentino a latte crudo di malga proveniente dai pascoli estivi di varie razze situati a quasi 2000 metri di altitudine. Alla vista il Trentigrana di alpeggio si presenta con una pasta dura e di colore paglierino che lo differenzia immediatamente dalla produzione effettuata a valle. Il sapore è molto complesso, con note erbacee e con un sentore di caramello e una leggera astringenza.
La Storia
In Trentino, le prime forme di grana furono prodotte nel 1925 da Michele Marchesi nel Caseificio sociale di Rumo. La sua ricetta si diffuse in fretta e già nel 1934 nella Val di Non si contavano ben 12 caseifici dediti alla produzione del grana. Nel 1973 nacquero la denominazione trentingrana e il Consorzio che riunisce i caseifici di grana del Trentino. Il Presidio è nato per valorizzare il lavoro di due caseifici (nelle due valli di Sole e di Primiero) che separano e lavorano in purezza il latte di alpeggio.
L’Area
L’Area di produzione del Trentingrana di Alpeggio comprende i territori delle valli di Sole e di Primiero, provincia di Trento, in Trentino-Alto Adige.
La Stagionalità
Il trentingrana di alpeggio si produce nel periodo di monticazione, da inizio giugno a fine settembre, e prevede una stagionatura di almeno 22 mesi.
Preparazione e Abbinamenti
Il Trentingrana di alpeggio è un ottimo formaggio da tavola. Può essere particolarmente apprezzato con la frutta. Da provare anche in cucina.

Dove viene prodotto
Potrebbe interessarti

Fava di Ustica - PSF

Un alimento semplice e genuino, coltivato nel rispetto della tradizione e dell’ambiente. Consumata sia cruda che cotta, sprigiona un sapore di Primavera, pieno e fresco.

Pasta di Gragnano - IGP

La pasta più apprezzata dagli chef italiani e stranieri, la Pasta di Gragnano IGP, ha formati diversi, tutti tipici, frutto della fantasia dei pastai gragnanesi.

Cipolla Rossa di Acquaviva - PSF

La Cipolla Rossa di Acquaviva si distingue dalle altre tipologie per il suo sapore particolarmente dolce, per la sua tipica forma appiattita e per la sua colorazione.